venerdì 23 maggio 2014

Scatoloni e cambi merce

Qualche anno fa Marito trasloca l'ufficio (si può dire? traslocare è anche transitivo?). Nella fase del trasloco molte scartoffie vengono inscatolate. Ufficio nuovo non ha posto per decine e decine di pesantissimi scatoloni. Allora Marito che fa? Chiede a un'azienda Associata dell'associazione di categoria per cui lavora se gliele può tenere. Associato acconsente, ma, si badi bene, solo per un periodo limitato. Così dopo un tot di mesi, Associato dice, forse giustamente, "Riprenditi i tuoi scatoloni". Dato che in Ufficio nuovo continua a non esserci posto per tutta quella roba, Marito, genio, che fa? Se ne porta a casa una parte e li piazza nel nostro garage. Fantastico!

Passano i mesi, intanto Marito entra in dialisi, viene trapiantato e non è proprio nelle condizioni di fare ordine. Dopo un po' però ci riesce. Butta via, credo, almeno il 90% del contenuto degli scatoloni. Il resto, concentrato in pochi dox, lo riporta in ufficio.

Passa altro tempo e Associato torna alla carica: "Riprenditi i tuoi scatoloni!" Capisco che il problema non è suo e che lui ha fatto solo un favore ad Associazione, ma lui è un Associato, mentre Marito è un semplice impiegato ... (sarà anche il responsabile del suo ufficio, ma di fatto è inquadrato come impiegato). Perché dobbiamo andarci di mezzo noi? Il favore Associato l'ha fatto ad Associazione, non certo a noi.

Così durante le vacanze dello scorso Natale, Associato ci porta questo bel regalo (sempre di regali parlo) e ci scarica qualche altra decina di scatoloni. A nulla valgono le mie proteste ("E' anche casa mia e non voglio questa roba in garage ..."). Niente da fare. Garage è di nuovo ingombrato, assomiglia sempre di più ad una discarica (eh già, perché non è che prima fosse tanto in ordine) e farebbe la sua figura in un programma televisivo tipo Case da incubo, avete presente? Tra l'altro con la conseguenza che le nostre macchine hanno passato l'ultimo inverno all'addiaccio, perché posto in Garage per loro non ce n'era.

Passano altri mesi, durante i quali Marito promette ripetutamente che metterà presto a posto le cose."Quando?" chiedo io, più volte, ma la domanda riecheggia nel vuoto senza una risposta.

Oltre al fatto che per altri motivi le domeniche di vero riposo sono sempre più rare, adesso abbiamo anche questo problema, cioè quello di riuscire a trovare il tempo di liberare il garage dagli scatoloni in questione. Io propongo di buttare via tutto, essendo la mia teoria: se fosse stata roba che serviva davvero, ve ne sareste accorti prima. Marito a parole sembra d'accordo con me, ma non vuole fare il grande passo: gli rimorderebbe la coscienza se mi desse retta, così continua a dire che prima o poi esaminerà il contenuto degli scatoloni per decidere che cosa tenere e che cosa buttare. Allora dopo dico: "Non esiste che tu faccia questo lavoro nei weekend o che ti prenda un permesso per farlo. Avvisa i tuoi capi e dì che ti serve del tempo per lavorare da casa per sistemare questa roba." (Come se poi non gli fosse mai capitato di lavorare a casa nel weekend o alla sera, anche fino a notte fonda... e tutto naturalmente for free). 

Presto detto presto fatto? Ovviamente no.

Ogni settimana io dico: "Allora, quando sistemi gli scatoloni?"

E la risposta è sempre, ogni volta:

"Questa settimana non posso perché ho un'altra scadenza."

Fino a questa settimana. In cui finalmente viene deciso che oggi, venerdì 23 maggio, Marito starà a casa tutto il giorno per sistemare.

La qual cosa richiederebbe la sua presenza fisica in garage, no?

Solo che invece Marito se ne sta tutta la mattina fino a mezzogiorno di sopra, lavorando col notebook e facendo un sacco di telefonate. Ma allora tanto valeva che se andasse in ufficio, no? Almeno mi avrebbe lasciato libero il pc per scrivere i miei post ... 

E' vero che di sopra ho un altro pc e, volendo, ho anche altri sistemi tecnologici che posso usare per scrivere. Ma non mi trovo bene come col notebook.

Pazienza. Tutto questo per dirvi che se sono qui solo ora a continuare la storia dei regali non è tutta colpa mia. E' il destino che si accanisce contro di me. E' Marito che mi priva dei mezzi necessari. E' Figlia che coinvolgendomi nel suo studio (negli ultimi giorni fino all'esaurimento) e nelle sue attività si prende quasi tutto il mio tempo libero. 

Tra l'altro un paio d'ore fa Marito ha fatto capolino dalla porta e mi fa sapere che finora ha sistemato un solo scatolone, ma che quello che c'era dentro è tutta roba da buttare. Ed io che cosa avevo detto?

Per ciò che riguarda i Genietti, per amor di pace familiare, sono stata abbastanza carina da non dire a Marito dove poteva metterseli, ma siamo andati avanti a discuterne tutto il giorno di Natale e anche oltre, coinvolgendo anche un po' di familiari, per poi arrivare alla conclusione di riportarli da Coin, dove però non è stato possibile cambiarli, perché ormai non era rimasto praticamente più niente di interessante. Così mi hanno fatto un buono che ho utilizzato più di un mese dopo. Ho cambiato i Genietti con delle piccole pirofiline di ceramica bianca che sono utilissime per fare delle minicrostate oppure delle miniquiches. Era qualcosa che avrei sempre voluto prendermi, perciò sono stata soddisfatta del cambio anche se ci è voluto un po'.

La serie degli errori di Marito non è finita qui, ma per ora rimando all'ennesima puntata per l'ultimo aggiornamento in proposito (ma vi tranquillizzo subito, perché poi comincerò a parlare anche dei regali giusti ...).



Le pirofiline avute in cambio dei genietti



4 commenti:

  1. quante cose abbiamo in casa che non utilizzeremo mai. Io come regalo di nozze ho ricevuto il quadro di una madonna in argento, che non si può guardare!! le pirofile sono molto carine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I regali di nozze sono spesso tragici. E anche le bomboniere che ricevi quando vai ospite ai matrimoni. Io le abolirei. Le pirofile sono carine anche perché me le sono scelte da sola ... ;)

      Elimina
  2. le pirofile son molto belle, ogni tanto le addocchio anch'io ci sono un sacco di ricettine sfiziose da poter fare....tra un mese sarà il mio compleanno e sto già pensando a stampare il foglio con il beads che vorrei ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che tuo marito sia più bravo del mio ...

      Elimina